Titolo+CondividiSu
Titolo CondividiSu

Scarto del materiale bibliografico



L'attività di manutenzione e gestione delle raccolte da parte delle biblioteche prevede periodiche revisioni del patrimonio librario che comportano in determinati casi lo scarto del materiale bibliografico.

BIBLIOTECHE PUBBLICHE STATALI

Le procedure sono previste dal Decreto, a firma del Direttore Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali e il Diritto d'Autore del 6 Novembre 2013 inerente lo "scarto del materiale bibliografico".
Modello da utilizzare per la richiesta di autorizzazione allo scarto di materiale bibliografico.

La Commissione per il parere sul materiale bibliografico proposto dai direttori delle biblioteche
pubbliche statali per lo scarto è cosi costituita (D.D.G. 18 marzo 2021, rep. 151):
Dott.ssa Marina Battaglini – Funzionario bibliotecario - DGBDA - Servizio I
Dott.ssa Giovanna Falcone – Funzionario bibliotecario - DGERIC – Servizio II
Dott.ssa Anna Letizia Di Carlo – Funzionario bibliotecario – Biblioteca Angelica

BIBLIOTECHE NON STATALI

Ai sensi dell’Accordo del 26 ottobre 2015, e della successiva nota del 20 luglio 2016, prot. 14763, tra la Direzione Generale Archivi e la Direzione Generale Biblioteche e Istituti culturali, le biblioteche devono inviare la richiesta di autorizzazione allo scarto alla Soprintendenza archivistica e bibliografica competente per territorio, che​ espleta l'intero procedimento amministrativo.

Condividi su:

torna all'inizio del contenuto